Fermare subito le attività che non costituiscono servizi essenziali, senza ma e senza se!

Comunicati stampa

 

COMUNICATO SINDACALE

Fermare subito le attività che non costituiscono servizi essenziali, senza ma e senza se!

In seguito delle comunicazioni del Presidente del Consiglio Conte e del Decreto Legge, in attesa delle necessarie precisazioni attuative dello stesso, riteniamo che le aziende debbano agire per mettere in sicurezza gli impianti e prepararsi per il fermo produttivo.

Nel nuovo documento DPCM del 22 Marzo 2020 (allegato), sono indicate le attività che non dovranno fermarsi perché ritenute essenziali o strategiche.

FIM/CISL – FIOM/CGIL UIL UILM di Vercelli ritengono che le aziende che non appartengono strategicamente a quei settori debbano immediatamente prepararsi ad interrompere le loro attività fino al 3 Aprile e utilizzare la cassa integrazione prevista per l’emergenza “COVID-19”.

Sono fatte salve le attività necessarie per mettere in sicurezza gli impianti ed altre, eventuali inderogabili e documentabili attività.

In attesa dei necessari chiarimenti e di capire quali sono le attività produttive che dovranno essere fermate e quali eventualmente dovranno proseguire nell’attività, riteniamo non esserci le condizioni minime tra lavoratrici e lavoratori di serenità e tranquillità tali per tornare al lavoro.

Nelle aziende nelle quali non si riscontrerà tale disponibilità si dichiara lo SCIOPERO Generale dal 23 Marzo al 24 Marzo come indetto a livello Nazionale da FIM – FIOM – UILM nel comunicato del 20 Marzo.
 

NON CI FAREMO PRENDERE IN GIRO
LA SALUTE DI TUTTI E’ LA NOSTRA PRIORITA’

le segreterie Territoriali FIOM CGIL – FIM CISL – UILM UIL
                                                I.Terranova – S.Mazzola – F.Maschera

Related Articles

Back to Top


http://www.cgil.it
http://www.cgilpiemonte.it
© CGIL VERCELLI VALSESIA - CF: 80007560024