8 marzo
Commenti disabilitati su 8 Marzo, a Borgosesia le lavoratrici protagoniste di un incontro sulle condizioni del lavoro femminile oggi 75

8 Marzo, a Borgosesia le lavoratrici protagoniste di un incontro sulle condizioni del lavoro femminile oggi

News

Alice è sarda, ha 45 anni ed è docente in una scuola per l’infanzia di Borgosesia. Dopo un periodo di lavoro precario, finalmente arriva ad accumulare “non meno di 180 giorni di supplenza” che le consentono di avere una cattedra, ma il lavoro la costringe a separarsi da suo figlio.

Elvira è di Bergamo, ha 41 anni e parla tre lingue. Ha sempre fatto l’impiegata amministrativa, fino a quando per una serie di vicissitudini personali si trova senza lavoro a 31 anni. Considerata già vecchia per il mercato del lavoro, “non ha più l’età” da impiego ma decide di trasferirsi nel Vercellese, dove infine trova lavoro in un’azienda di logistica.

8 marzo borgosesia

Melissa è di Borgomanero, ha 50 anni e lavora nel settore abbigliamento da 35. Nel luogo di lavoro attuale, dopo 4 anni, accetta l’incarico di responsabile di negozio dal quale, però, chiede di essere sollevata dopo poco tempo. La sostituirà un uomo, inquadrato fin da subito a un livello decisamente superiore e che a lei non era stato riconosciuto. Non dobbiamo avere paura di ammettere che il mondo del lavoro è ancora troppo maschilista.

Mihaela è nata in Romania, ha 50 anni e lavora in una RSA di Gattinara. Quando è arrivata in Italia ha lavorato in nero come badante, poi ha deciso di cambiare lavoro. La sicurezza di un contratto da Operatrice Socio Sanitaria non alleggerisce i carichi di lavoro per i quali – lei così come le sue colleghe – “non sono abbastanza pagate”.

Stella ha 36 anni ed è una tessitrice “avviatrice”. Lavora da oltre 6 anni in un’azienda di Borgosesia dove il 60% del personale è femminile e dopo un passato di lavoro precario nel settore turistico. Stella, come tutte le altre, è una delegata e ha collaborato con la CGIL Piemonte (e CGIL Umbria) a un progetto sulla prevenzione delle molestie sessuali nei luoghi di lavoro, perché le donne “non devono più subirla”.

Queste sono le storie di vita “vera e vissuta” da cui partirà l’incontro “Storie di Donne e di Lavoro” organizzato – in occasione della Giornata internazionale dei Diritti della Donna – dalla Camera del Lavoro di Vercelli e della Valsesia, mercoledì 8 marzo 2023, alle ore 16,30, nella Sala Riunioni in via Alberto Giordano 28 (adiacente al Cinema Lux) a Borgosesia.

Storie di donne nel mondo del lavoro di oggi, che ancora fatica a cambiare e ad accogliere le questioni di genere, ma soprattutto storie di scelte coraggiose che dimostrano, ancora una volta, il coraggio che alberga in ogni donna.

In conclusione, le osservazioni di Valter Bossoni, Segretario Generale della Camera del Lavoro di Vercelli e della Valsesia.

Modera l’incontro Emanuela Celona, giornalista.

8 marzo borgosesia

Scarica l’invito

Related Articles

Back to Top


https://www.cgil.it
https://www.cgilpiemonte.it
© CGIL VERCELLI VALSESIA - CF: 80007560024