sunia
Commenti disabilitati su Degrado degli stabili ATC Piemonte Nord, il SUNIA chiede massicci interventi di manutenzione 36

Degrado degli stabili ATC Piemonte Nord, il SUNIA chiede massicci interventi di manutenzione

News, SUNIA

Il Sindacato Unitario Nazionale Inquilini e Assegnatari (S.U.N.I.A), sede di Vercelli, ancora una volta non resta stupito degli articoli pubblicati sui quotidiani di questi giorni, sulla situazione di degrado degli stabili di ATC Piemonte Nord, e più in generale delle scarsissime manutenzioni ordinarie e straordinarie assenti negli stesi immobili.

Da tempo, questa Organizzazione Sindacale, è impegnata su diversi fronti per chiedere e rivendicare massicci interventi manutentivi su gran parte degli immobili di ATC Piemonte Nord. Interventi di carattere straordinario, ma soprattutto manutenzioni ordinarie.

A Vercelli – nelle vie Egitto, Martiri del Kiwu, Dante, corso Salamano, viale della Rimembranza e altre – è evidente la situazione in cui versano interi stabili, le cui carenze di manutenzioni sono ben visibili, a cui si aggiunge il degrado generale di tante – troppe – aree comuni.

La nostra richiesta continua a essere quella di programmare nel triennio 2024/2025/2026 massicci stanziamenti per avviare progetti di interventi mirati al recupero degli immobili e interventi di manutenzioni ordinarie per recuperare il più possibile l’attuale situazione immobiliare.

Purtroppo, tanti anni di mancati investimenti e di interventi manutentivi, hanno portato a un degrado significativo e importante.

Troppi, a nostro giudizio, sono poi gli alloggi attualmente chiusi e inagibili da recuperare e sottratti alla possibilità di essere assegnati in graduatorie di emergenze abitative. Da nostre stime verosimili, circa il 10% degli alloggi in gestione ATC Piemonte Nord risultano non assegnabili per inagibilità e mancanza di manutenzioni.

Per questo, chiediamo ad ATC Piemonte Nord di emanare il bando, previsto dalle vigenti normative, per l’auto-recupero di una gran parte di questi immobili che troverebbero possibili assegnatari, sicuramente disposti a eseguire lavori di recupero in proprio.

Così come chiediamo ai Comuni di farsi parte attiva affinché condividendo le nostre richieste e proposte intervengano presso la Regione Piemonte e ATC Piemonte Nord, per rivendicare stanziamenti di fondi e l’attuazione del programma ordinario e straordinario di interventi di manutenzione.

Il SUNIA – a tutti i livelli, nazionale, regionale e interprovinciale, è impegnato a chiedere fondi per procedere urgentemente alle manutenzioni ordinarie e straordinarie degli immobili abitativi pubblici e al recupero delle morosità pregresse, proponendo che una parte di questi recuperi vengano dirottati per formare un fondo per le manutenzioni ordinarie e straordinarie.

Infine, ma non da ultimo, il SUNIA chiede urgentemente di rivedere i dettami della Legge Regionale 3/2010 per le numerose lacune in materia di assegnazioni, canoni, regolamenti, decadenze e morosità che necessitano profonde revisioni e modifiche, considerando le modificate condizioni socio economiche degli assegnatari dell’Edilizia Residenziale Pubblica Sovvenzionata.

Related Articles

Back to Top


https://www.cgil.it
https://www.cgilpiemonte.it
© CGIL VERCELLI VALSESIA - CF: 80007560024