Si chiamava Naim Macak l’operaio morto in un incidente sul lavoro alla Gammastamp

Comunicati stampa
CGIL Vercelli Valsesia 

Nota stampa

MORTO SUL LAVORO UN OPERAIO DELLA GAMMASTAMP

‘BASTA MORTI SUL LAVORO. 
FATTI COME QUESTI NON DEVONO PIU’ ACCADERE’ 
 


Si chiamava Naim Macak l’operaio della 
 ditta  Gammastamp  morto oggi sul lavoro. L’incidente è avvenuto mentre stava effettuando un intervento di manutenzione su un impianto sito all’interno dello stabilimento di Bianzè, in provincia di Vercelli.
Le cause dell’incidente sono ancora tutte da ricostruire.

La FIOM CGIL ha chiesto alla Procura di attivarsi immediatamente per verificare l’accaduto e – a fronte di resposanbiltà accertate – si costituirà parte civile.

La Camera del Lavoro di Vercelli e della Valsesia ha espresso cordoglio per la morte del lavoratore, unendosi alla sollecitazione per la verifica delle responsabilità ed esternando vicinanza alla famiglia e ai lavoratori dell’azienda, colpiti dal grave lutto.

‘BASTA MORTI SUL LAVORO. FATTI COME QUESTI NON DEVONO PIU’ ACCADERE’ è il monito lanciato dalla CGIL.

In allegato, nota stampa del Segretario generale FIOM CGIL Vercelli Valsesia, Ivan Teranova cell. 342 0093917   

Related Articles

Back to Top


http://www.cgil.it
http://www.cgilpiemonte.it
© CGIL VERCELLI VALSESIA - CF: 80007560024